Blog

Voglia d’impresa #menoburocrazia #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

Da questa crisi non se ne esce per tornare dove si era prima, quando era il pubblico a dare posti di lavoro. Se questa crisi ha avuto un merito, è quello di aver smascherato le politiche, collettiviste e socialiste, che ci hanno portato al disastro. Non ci credete? Volete le prove? Nel 2008 a Persiceto c’erano disoccupati. Dopo sei anni erano più che raddoppiati. Tanti danno i numeri, quasi nessuno il dato. Nel 2014, il numero dei disoccupati a Persiceto è di persone, al netto dei disoccupati nascosti come i…
Leggi tutto
Blog

Fuori dalle terre che fanno acqua #menosprechi #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

Le terre d’Acqua sono un’unione di Comuni fra San Giovanni in Persiceto, Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Crevalcore, Sala Bolognese, Sant’Agata Bolognese. Calderara e Crevalcore distano 30 km e lungo questa direttrice ci sono comuni con vocazioni e identità territoriali diverse. È un’unione a freddo con una estensione di 374 km quadrati e più di residenti, una forzatura politica del PD per territori disomogenei. Ma anche le unioni dei comuni devono avere una logica, altrimenti diventano carrozzoni. Difficile, quasi impossibile ricostruire i trasferimenti effettuati dal comune all’unione perché non hanno…
Leggi tutto
Blog

Meno TASI e meno IMU #menotasse #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

Oggi, l’imposizione fiscale è a un livello così alto da costituire un ostacolo insormontabile alla crescita e allo sviluppo. Di qui l’esigenza di mettere la riduzione dell’imposizione fiscale al centro di ogni amministrazione, nella misura in cui sia possibile farlo in un Comune. Il miglior incentivo per le attività produttive e le famiglie è infatti quello di lasciare i soldi nelle loro tasche, che così saranno impiegati meglio. Viceversa, gli stessi soldi drenati dalla imposizione fiscale, ritornerebbero solo in piccola parte alla comunità, alimentando nel frattempo solo burocrazie improduttive o…
Leggi tutto
Blog

Voucher bimbo #piùlibertà #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

Qualsiasi azione di miglioramento dei servizi per l’infanzia e di investimento in capitale umano si fonda sull’analisi del rapporto tra domanda e offerta sul territorio comunale. Cosa che finora non è stato possibile completare perché l’amministrazione dimissionaria ha sempre bocciato le richieste (mozioni ed emendamenti) di rendere trasparenti i dati sui servizi in esame. Di qui la necessità di un lavoro certosino effettuato sulle fonti disponibili per ricostruire l’ultimo anno scolastico dove più di bambini sono andati all’asilo - quasi 300 al nido e poco meno di 800 alla scuola…
Leggi tutto
Blog

Bilancio trasparente #piùtrasparenza #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

Il bilancio comunale è la pagella degli amministratori. Racchiude la loro capacità di trasformare le risorse riscosse dai cittadini e dalle imprese – e le altre entrate – in servizi e beni pubblici locali. Custode di tutti questi numeri è la burocrazia comunale che alloca le risorse in base alla seguente logica: ai temi strategici corrispondono Centri di responsabilità e le rispettive entrate uscite in termini di spese correnti e investimenti le spese correnti vanno riferite al funzionamento ordinario (ammortamenti compresi) del Comune gli investimenti, o spese in conto capitale,…
Leggi tutto
Blog

Legge autentica #menoburocrazia #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

I Dieci Comandamenti constano di 279 parole, la Dichiarazione sui diritti del Regno Unito , il Bill of Rights americano 678, i regolamenti del Comune di San Giovanni Persiceto più di parole! Quando il potere politico e quello legislativo si confondono e si sommano l’uno all’altro si moltiplicano le leggi, una degenerazione nota come positivismo giuridico. Niente di nuovo, siamo in una democrazia occidentale dove la maggioranza politica si approva le leggi che vuole. Ad esempio, in Comune la maggioranza che aveva il 53,6% e 10 consiglieri ( voti) –…
Leggi tutto
Blog

Miglioramento genetico partecipativo #piùlibertà #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

I signori dell’industria alimentare controllano più del 70% del cibo del mondo. Dieci grandi gruppi decidono la dieta di tutto il creato. Sono grandi multinazionali che gestiscono i 500 marchi che entrano nelle nostre case. Mentre noi guardiamo al nostro piccolo orticello, c’è chi decide cosa piantare, come coltivare e quanto vale il raccolto. Chi fattura 450 miliardi ogni anno e ne capitalizza più di è perfettamente in grado di dettare non solo le politiche alimentari ed agricole, ma anche le politiche sociali, tanto dei paesi ricchi che dei paesi…
Leggi tutto
Blog

Loro partecipano noi paghiamo #menosprechi #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

Dagli anni ottanta quote sempre maggiori di ricchezza locale sono state sottratte al Comune per essere gestite attraverso le società partecipate. A Persiceto dove c’è stata praticamente sempre la stessa maggioranza politica, le società partecipate hanno raggiunto il numero record di 19 e gestiscono di tutto: dai rifiuti ai pasti, dai cimiteri alle zanzare. Con risorse economiche pubbliche dei cittadini hanno creato società esterne al Consiglio comunale ed estranee ai cittadini, che si sono impadronite dell’economia locale. Basta sommare le 9 partecipate dove il Comune ha una quota di almeno…
Leggi tutto
Blog

Mi rifiuto #menosprechi #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

I rifiuti sono una risorsa troppo importante per lasciarli in mano a qualche società partecipata esterna al Consiglio comunale ed estranea ai cittadini. Non ne può più profittare solo la società partecipata, mentre al cittadino restano le ossa della polenta condita da tasse che non si possono smaltire. La questione dei rifiuti, invece, è l’altra faccia della produzione e del consumo dei beni, che se affrontata in maniera sistemica può dare grandi soddisfazioni in termini di riscontro economico ed ambientale. In fondo, è proprio quello che ci chiede la normativa:…
Leggi tutto
Blog

Meno cemento, più qualità della vita #piùlibertà #ipocrisiazero #programma #civicamazzoli

, seimilatrecento è il numero esorbitante degli alloggi che si erano inventati di costruire. Una pianificazione urbanistica spropositata, con un consumo di suolo senza precedenti, dove si poteva costruire addirittura un’altra Sangio e anche Decima 2. Invece, dobbiamo fare i conti con il fallimento di una pianificazione comunale in controtendenza sia con l’andamento demografico che con quello economico. Il caso del comparto residenziale del Tiro a segno è emblematico. Doveva essere il nostro fiore all’occhiello, ma è ancora incompiuto. Un cul de sac urbanistico che fa capire quale sia lo…
Leggi tutto