BUSINESS PLAN DEL VILLAGGIO MEDIOEVALE
BUSINESS PLAN DEL VILLAGGIO MEDIOEVALE
I musei producono conoscenza, hanno una funzione educativa, contribuiscono all’attrattività turistica, favoriscono le filiere e anche per questo sono attori economici del territorio a pieno titolo. Ma la proposta di delibera riporta solo il quadro economico per un importo totale di € 1.320.000. In tutta la documentazione a corredo non vi è traccia di nessun’altra previsione economica (e nemmeno si trova nello studio di fattibilità iniziale). Ad esempio, manca l’analisi costi-benefici, nessuna previsione dei costi di gestione di un parco siffatto, nessuna quantificazione dei costi di manutenzione per un’area di più di 10 ettari, neanche una stima del numero dei visitatori attesi. Il buon amministratore deve invece preventivare fin da ora le risorse che serviranno per la copertura del servizio parco archeologico tematico. Per natura il museo non è autosufficiente e quindi anche un parco archeologico necessita costantemente di cospicui finanziamenti pubblici e privati per sopravvivere. Ecco perché calcolare preventivamente l’impatto socio economico che il parco archeologico avrà sui pubblici e sul territorio di riferimento è la sfida più urgente per chi vuol davvero conservare e valorizzare il patrimonio culturale del Comune di Persiceto. Pertanto, la Civica chiede di sospendere temporaneamente la proposta di ratifica allo scopo di dare al Sindaco e alla Giunta il tempo necessario per elaborare il business plan del villaggio medioevale da sottoporre all’approvazione del Consiglio comunale. [Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 30/06/2020]
RICOSTRUZIONE
RICOSTRUZIONE
Nel 1994-97 in località Crocetta di Sant’Agata Bolognese, vennero alla luce, nell’area di ampliamento della discarica di Nuova Geovis (ora Herambiente), i resti di stratificazioni di un insediamento abitativo risalenti a diversi periodi storici, dall’età protostorica al XI secolo. Ciò che impropriamente viene qui definito parco archeologico non è altro che la ricostruzione del villaggio altomedioevale della Crocetta del X-XI secolo, inserita nel contesto paesaggistico dell’area umida dei bacini di lagunaggio dismessi dell’ex Zuccherificio di Persiceto. Quindi, il titolo “Approvazione del progetto definitivo per la realizzazione del parco archeologico tematico di età medioevale “Vivere nel Medioevo” può risultare ingannevole dato che il sito individuato non possiede le qualità archeologiche sottese. Nel merito, il Codice dei beni culturali e del paesaggio, all’art. 101, comma 2, lettera e) definisce chiaramente il "parco archeologico", come un ambito territoriale caratterizzato da importanti evidenze archeologiche e dalla compresenza di valori storici, paesaggistici o ambientali, attrezzato come museo all'aperto; Anche la relazione sul rischio archeologico conferma l’assenza di evidenze archeologiche. Di qui l’impossibilità per il progetto in esame di fregiarsi della qualifica di parco archeologico tout court. Pertanto, la Civica ha chiesto di modificare il titolo della proposta in esame e di tutti i documenti di riferimento aggiungendo il termine “ricostruzione”. [Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 30/06/2020]
PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI
PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI
Non solo il Consiglio comunale, ma anche i cittadini non sono mai stati coinvolti nella scelta politica del villaggio medioevale. Nessuna richiesta di “partecipazione dei cittadini nelle scelte dell’Amministrazione comunale” durante l’iter progettuale, diversamente da quanto promesso nel programma elettorale. Pertanto la Civica chiede il ritiro della proposta di ratifica villaggio medioevale e la contestuale apertura di un processo partecipativo al fine di coinvolgere direttamente la cittadinanza così come previsto dal Regolamento comunale in materia e dagli articoli 4 e 15 dello Statuto comunale. [Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 30/06/2020]
ESAME PREVENTIVO DEL PROGETTO VILLAGGIO MEDIOEVALE
ESAME PREVENTIVO DEL PROGETTO VILLAGGIO MEDIOEVALE
Invece di percorrere la via maestra dell’esame preventivo del Consiglio comunale, il Sindaco ha scelto la scorciatoia della ratifica. Infatti, dopo più di un anno di iter burocratico, questa è la prima volta che il progetto del Villaggio medioevale approda in Consiglio comunale. Come se un’opera da 1.320.000€, fosse solo una formalità. Pertanto, la Civica ha chiesto il ritiro della proposta di ratifica e l’impegno del Sindaco a sottoporre all’esame preventivo del Consiglio comunale tutto il progetto del villaggio medioevale fin dalla prossima seduta utile. [Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 30/06/2020]
IL BALLETTO DELLE MASCHERINE
IL BALLETTO DELLE MASCHERINE
Neanche il tempo di togliere le maschere di carnevale che è cominciato l’assurdo balletto delle mascherine. Inutili, confiscate, rincarate, vitali, obbligatorie, calmierate, introvabili, fatevele da soli. Quando un bene scarseggia, chi ha i soldi di solito riesce a procurarselo, mentre chi non li ha resta senza. Nello spirito di collaborazione chiesto dal Sindaco, la Civica già a marzo aveva suggerito al Comune di acquistare e distribuire i Dispositivi di Protezione Individuale necessari. Prima agli addetti ai lavori (ospedale, forze dell’ordine, medici e infermieri che ne erano sprovvisti o avevano esaurito le scorte), poi a chiunque ne facesse richiesta. Dopo sessanta giorni del lockdown peggiore del mondo, il Comune stava distribuendo circa 50.000 mascherine monouso in ordine sparso. Un paio a testa pressappoco. 15.550 donate da privati (sempre le prime ad arrivare) e 37.730 dalla Regione (12.730 in aprile e 25.000 a inizio mese). Allora il Comune ne aveva acquistato solo 350 per i dipendenti comunali. Per questo a metà maggio la Civica torna a chiedere di costituire una scorta strategica di mascherine adeguata ai bisogni della nostra gente. Ad oggi, ci sono 9.050 mascherine per i dipendenti comunali, mentre quelle donate dai privati salgono complessivamente a 23.059. [Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 30/06/2020]
IL BALLETTO DELLE MASCHERINE
IL BALLETTO DELLE MASCHERINE
Neanche il tempo di togliere le maschere di carnevale che è cominciato l’assurdo balletto delle mascherine. Inutili, confiscate, rincarate, vitali, obbligatorie, calmierate, introvabili, fatevele da soli. Quando un bene scarseggia, chi ha i soldi di solito riesce a procurarselo, mentre chi non li ha resta senza. Nello spirito di collaborazione chiesto dal Sindaco, la Civica già a marzo aveva suggerito al Comune di acquistare e distribuire i Dispositivi di Protezione Individuale necessari. Prima agli addetti ai lavori (ospedale, forze dell’ordine, medici e infermieri che ne erano sprovvisti o avevano esaurito le scorte), poi a chiunque ne facesse richiesta. Dopo sessanta giorni del lockdown peggiore del mondo, il Comune stava distribuendo circa 50.000 mascherine monouso in ordine sparso. Un paio a testa pressappoco. 15.550 donate da privati (sempre le prime ad arrivare) e 37.730 dalla Regione (12.730 in aprile e 25.000 a inizio mese). Allora il Comune ne aveva acquistato solo 350 per i dipendenti comunali. Per questo a metà maggio la Civica torna a chiedere di costituire una scorta strategica di mascherine adeguata ai bisogni della nostra gente. Ad oggi, ci sono 9.050 mascherine per i dipendenti comunali, mentre quelle donate dai privati salgono complessivamente a 23.059. [Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 30/06/2020]
MOZIONE CIVICA INDENNIZZO ALLE IMPRESE
MOZIONE CIVICA INDENNIZZO ALLE IMPRESE
Se vuole uscire da questa crisi, il Comune deve fare molto di più e meglio: ha le risorse necessarie e il dovere istituzionale di fornire liquidità alle attività economiche per consentire ai nostri imprenditori di recuperare e competere con gli altri paesi. Per questo motivo, già a marzo la Civica aveva chiesto al Sindaco di fornire liquidità a tutte le attività economiche che si erano ritrovate in gravi difficoltà finanziarie a causa della chiusura imposta dall’emergenza sanitaria. Di qui la stessa proposta dello scorso aprile di un indennizzo comunale per le perdite subite a tutte le attività economiche, erga omnes, senza inseguire settori, categorie e comparti, spazzando via la giungla dei requisiti d’accesso. Non un mero contributo a fondo perduto, ma una forma di compensazione all’impresa costretta a chiudere o a ridurre la propria attività economica per adempiere all’interesse generale della salute dei cittadini. La quantità e durata di questo risarcimento deve essere in funzione della intensità e durata della crisi, commisurata ai costi fissi sostenuti e al volume di affari (e non il fatturato) venuto meno. [Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 12/06/2020]
Le guerre civili furono due. Giampaolo Pansa
Le guerre civili furono due. Giampaolo Pansa
Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica sul "patentino antifascista" e sulla caduta del fascismo. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 26/04/2018.
La caserma Decima - Parte 2^
La caserma Decima - Parte 2^
Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica sulla caserma di Decima Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 28/03/2019.
La caserma di Decima - Parte 1^
La caserma di Decima - Parte 1^
Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica Mazzoli sulla sicurezza a Persiceto. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 11/10/2018.
Meno IMU per tutti
Meno IMU per tutti
Intervento del Consigliere Mazzoli della lista Civica Mazzoli sulle aliquote IMU a Persiceto (BO). Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 24/01/2019
Partecipate - Parte 2
Partecipate - Parte 2
Intervento del Consigliere Mazzoli della lista Civica Mazzoli sulle società partecipate a Persiceto, con particolare riferimento a Matilde che gestisce la refezione scolastica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 28/09/2017
Partecipate - Parte 1
Partecipate - Parte 1
Intervento del Consigliere Mazzoli della lista Civica Mazzoli sulle società partecipate a Persiceto, con particolare riferimento a Matilde che gestisce la refezione scolastica. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 28/09/2017
Sicurezza a Persiceto - Parte 1
Sicurezza a Persiceto - Parte 1
Intervento del Consigliere Mazzoli della Lista Civica Mazzoli sulla sicurezza a Persiceto. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 11/10/2018
Manutenzione strade
Manutenzione strade
Intervento del Consigliere Mazzoli della lista Civica Mazzoli sulla manutenzione delle strade a Persiceto. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 22/02/2018
Biodigestore Herambiente - Parte 2
Biodigestore Herambiente - Parte 2
La seconda parte dell'intervento del Consigliere Mazzoli della lista Civica Mazzoli sul Biodigestore Herambiente della Crocetta. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 26/07/2017
Biodigestore Herambiente - Parte 1
Biodigestore Herambiente - Parte 1
L'intervento del Consigliere Mazzoli della lista Civica Mazzoli sul Biodigestore Herambiente della Crocetta. Tratto dalla registrazione del Consiglio comunale di S. Giovanni in Persiceto del 26/07/2017
Unione Terre d'Acqua ancora senza presidente
Unione Terre d'Acqua ancora senza presidente
Intervento del consigliere Mazzoli della Civica Mazzoli di San Giovanni in Persiceto. Tratto dalla registrazione del Consiglio dell'Unione del 17 luglio 2017 effettuata da Tda News. Video integrale https://www.youtube.com/watch?v=uQj1Xxvxx7A